Il primo lavoro che ho svolto dopo la laurea non è stato nel mondo della comunicazione, né dell’insegnamento; ma nel montaggio panini in un McDonald’s della periferia industrializzata abruzzese. All’epoca avevo più o meno venticinque anni e, lo ammetto, ero riuscito ad accaparrarmi quel posto di lavoro grazie a una raccomandazione. Il primo giorno di …

Una mia vecchia professoressa dei primi anni di liceo, una volta mi disse, mentre ci chiedeva di scegliere, in una rosa di 3 candidati (di cui non ricordo i nomi), quale libro avremmo preferito leggere durante le vacanze estive: «La scelta è limitata a questi 3 libri, perché sono dei classici. Non puoi fare sempre …

Chuck Palahniuk è uno dei miei scrittori preferiti. O meglio: lo è stato. Anzi no: lo è ancora. La verità è che non lo so. Ammetto di non aver letto ancora tutti i suoi diciassette romanzi, ma una buona metà sì. Sono partito spedito: Fight Club, Survivor, Invisible Monster, Soffocare, Ninna Nanna, Diary, Cavie. Poi …

La prima cosa che faccio quando rientro a casa è togliermi le scarpe. La seconda è accendere il televisore – senza curarmi di cosa stia trasmettendo: mi importa solo avere un sottofondo. Similmente, la prima cosa che faccio quando devo uscire a piedi è incastrare le cuffiette nelle orecchie. La seconda è accendere Spotify e …

Dare punti di riferimento alle persone ci aiuta a non essere invisibili e a essere ricordati più facilmente, sia nella vita che nel lavoro.

La scrittura può essere anche terapeutica, ma a modo suo e a piccole dosi.

Ho sempre pensato di avere un brutto carattere, perché mal digerisco chi mi dice quello che devo fare (anche se ne sa più di me) e perché sono abbastanza permaloso (eufemismo). E sono quasi certo che, in qualche modo, le due cose siano collegate. Ho sempre pensato di avere un brutto carattere poi, qualche giorno …

20 luglio 1969. Un pezzo di Storia sta per essere scritto. Il veicolo spaziale Apollo 11 parte tra la benedizione di tutti i cittadini americani e del nuovo Presidente, Richard Milhouse Nixon, con a bordo tre fra i più meritevoli astronauti: Neil Armstrong, Michael Collins e Buzz Aldrin. Bisogna essere testimoni dell’evento. Bisogna guardarli alla …

Il fine settimana, di solito, spengo il notebook, stacco il telefono e cerco di passare più tempo con la mia famiglia – ammetto di non riuscirci sempre, ma sono sulla buona strada. In questi due giorni di pausa lavorativa, se il tempo è clemente, ne approfitto per fare una passeggiata con Francesca e Damiano; se …

Da quando è nato Damiano non faccio altro che pensare a come sfruttare la sua pucciosità e trarne profitto – oppure a come fare emergere un suo talento quel tanto che basta per trasformarlo in un bambino prodigio o in un fenomeno da baraccone, così da permettermi, a me che sono il padre e il …

Iscriviti alla mia newsletter

Di tanto in tanto ti manderò dei contenuti nuovi oppure ti informerò su qualche novità in arrivo (un nuovo libro, un nuovo articolo del blog o un nuovo evento).

    Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo la vostra Informativa sulla Privacy che ho letto.