Storia miniMA #1

Se ne stava ferma lì, immobile, con le mani sui fianchi e le spalle nude, un po’ impacciata, in posa sul patibolo della vanità, pronta a farsi trapassare dai proiettili di luce di flash e occhi di bue. Era il suo primo shooting fotografico, forse sarebbe stato l’ultimo – o forse il primo di una lunga serie: la vanità può dare dipendenza.

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici ⬇️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 5 =