Leggere

Un manuale pratico ed esaustivo per l’autosvezzamento.

A marzo mi sono dedicato a questo libro, sotto caldissimo consiglio di santa moglie: Lo svezzamento è vostro! Manuale pratico di autosvezzamento, della pediatra Carla. È un libro che mai avrei pensato di affrontare, ma da quando è nato Damiano sono cambiate tantissime cose (in positivo) ed è necessario farsi trovare sempre pronti (ammetto che, …

Un manuale pratico ed esaustivo per l’autosvezzamento. Leggi altro »

Ampiezza versus brevità

Ebbene sì, lo confesso: prima d’ora non avevo mai letto Il vecchio e il mare di Hernest Hemingway. Però in passato ho letto Moby Dick di Herman Melville. E, quindi, adesso posso dire, abbastanza tranquillamente, che Il vecchio e il mare è il bignami di Moby Dick. In entrambi, un uomo lotta contro un enorme …

Ampiezza versus brevità Leggi altro »

Che brutta questa usanza di regalare libri alla cieca!

Di’ la verità: regalare libri ti fa sentire quasi intellettuale. Una persona alternativa, che fa regali intelligenti. La sentinella della cultura. Vero? Bene, allora, comprali per te, i libri. Non regalarli – a meno che tu non sappia con precisione qual è l’oggetto del desiderio cartaceo di chi stai omaggiando. «Come,» ti stupirai, «un amante …

Che brutta questa usanza di regalare libri alla cieca! Leggi altro »

Il brutto anatroccolo, una fiaba sempre attuale

Le favole più belle sono le metafore della realtà: raccontano sotto forma di storie grandi verità della vita. È il caso de Il brutto anatroccolo (in originale Den grimme ælling ) del poeta e scrittore danese Hans Christian Andersen, pubblicato l’11 novembre 1843. A differenza della maggior parte delle fiabe dell’epoca (pensiamo, per esempio, a quelle dei fratelli Grimm), …

Il brutto anatroccolo, una fiaba sempre attuale Leggi altro »

Leggere è un atto fisico e se ne frega della differenza tra rilegatura e brossura

Chi se ne frega della differenza tra un libro rilegato e un libro in brossura. È roba da feticisti. Il valore di un libro è altrove. Uno dei settori in cui vige uno sfrenato feticismo, oltre al comparto pornografico, è quello librario. Ma, attenzione, non mi riferisco all’intera filiera editore-distributore-libreria-lettore, bensì solo all’ultimo anello della …

Leggere è un atto fisico e se ne frega della differenza tra rilegatura e brossura Leggi altro »