Comunicare

Una raccolta di articoli dedicati al mondo della comunicazione: storytelling, digital marketing, copywriting, social media strategy e case study.

È tutta questione di (indotta) percezione.

Da quando è nato Damiano non faccio altro che pensare a come sfruttare la sua pucciosità e trarne profitto – oppure a come fare emergere un suo talento quel tanto che basta per trasformarlo in un bambino prodigio o in un fenomeno da baraccone, così da permettermi, a me che...

Leggi tutto

Credevo di essere un copywriter, e invece…

Quando ho iniziato a lavorare nel settore della comunicazione avevo le idee molto confuse. Era il 2014, Matteo Renzi era il presidente del Consiglio più giovane nella storia d’Italia, La grande bellezza di Paolo Sorrentino si aggiudicava il premio Oscar come miglior film in lingua straniera, Mark Zuckerberg annunciava al...

Leggi tutto

E se rivoluzionassimo il concetto di e-commerce?

Prova a immaginare un e-commerce come un servizio che regali ai tuoi clienti e non come la chiave per facili guadagni. Nel suo saggio A passo di gambero (Bompiani, 2006), Umberto Eco sosteneva che «la Storia, affannata per i balzi fatti nei due millenni precedenti, si riavvoltola su se stessa,...

Leggi tutto

Le pagine di un sito web hanno bisogno di uno scopo

Le pagine di un sito web devono essere utili, avere uno scopo e avere dei testi decenti. Per cui, prima di tutto, cerca di capire cosa vuoi e cosa puoi ottenere; una volta che avrai le idee chiare, costruisci l'intero sito web proprio attorno a esse.

Leggi tutto

C’è troppo da raccontare per continuare a fare storytelling

La moda del momento, sul web, è lo storytelling. Così come avviene in geocronologia, anche nella comunicazione online assistiamo al susseguirsi di ere. Proprio come in geologia si sono susseguiti l‘Eoarcheano, il Paleoarcheano, il Mesoarcheano, il Neoarcheano, il Paleoproterozoico, il Mesoproterozoico, il Neoproterozoico, il Paleozoico, il Mesozoico e il Cenozoico;...

Leggi tutto

Pensa prima a dove vuoi andare – e poi a come arrivarci

È una scena che si ripete spesso, più spesso di quanto sia ragionevolmente sensato immaginare: GODOT DI TURNO: «Ho bisogno di nuovi testi per il mio sito web.» IO: «Va bene, qual è il tuo obiettivo?» GODOT DI TURNO: «…» IO: «Cosa ti aspetti da questi testi? Cosa vuoi che...

Leggi tutto

Può capitare

Ieri sera, mentre Francesca faceva compere online per l’erede in arrivo, si è imbattuta in questo articolo – che, nonostante sia andato online, mantiene ancora un’annotazione dell’autore (“Volevo inserire il link ma non ho trovato l’articolo”). È una svista che può capitare, per carità – e non è neanche così...

Leggi tutto

Ok, dov’è la fregatura?

Siamo diventati così suggestionabili, sul web, che spesso corriamo il rischio di trasformarci in tanti Re Mida del web marketing al contrario e trasformiamo l’oro in ciarpame. Tutto ciò mi rattrista. Ormai, per promuovere (o anche solo comunicare) qualcosa online usiamo tutti gli stessi trucchi: Testi aggressivi e persuasivi, Punti...

Leggi tutto

Il copywriting persuasivo ci mette l’anello al naso

Ormai lo sapete: quando sento parlare di copywriting persuasivo mi viene l’orticaria. Quando leggo testi scritti tutti uguali e che seguono pedissequamente i dettami vaticinati dal guru del web marketing del momento mi cadono le braccia. Quando mi ritrovo circondato da articoli, discorsi, riflessioni, post e compagnia bella che puzzano...

Leggi tutto

La pubblicità migliore è quella che…

Siamo circondati dalla pubblicità, pedinati, quasi braccati. Soffocati. Che palle! Apri Facebook e ogni 3-4 post trovi una pubblicità. Apri Instagram e ogni 2-3 foto trovi una pubblicità, ogni 2 stories una pubblicità. Guardi un video su YouTube e ogni volta devi aspettare 10, 20, 30 secondi di pubblicità prima...

Leggi tutto

Siamo davvero così suggestionabili?

Ok, Houston, abbiamo avuto un problema qui: siamo diventati tutti uguali. Ma non nel senso che finalmente godiamo tutti di pari diritti, no: siamo diventati tutti uguali a un archetipo che ci è stato proposto come l'unico modello giusto da imitare pedissequamente - e guai a metterci un po' di...

Leggi tutto

Ripartiamo da casa, con umanità

Spot Lavazza e Spot Ikea: due bellissimi esempi di storytelling al cui cospetto non rimane altro da fare che togliersi il cappello, alzare i culi dalle sedie e spellarsi le mani a forza di applausi.

Leggi tutto

Social media: e se apparisse il tasto ‘calci in culo’?

Immaginati la scena: sei seduto all’esterno di un bar con un tuo amico e stai parlando spensieratamente del Governo ladro, per dirne una. Di punto in bianco, dal nulla, spunta fuori un tipo non meglio identificabile se non per la sua faccia che non conosci (o forse conosci di vista,...

Leggi tutto

Perdersi nelle piccole cose

Viviamo ogni giorno sotto un incessante bombardamento pubblicitario: cammini per strada e trovi cartelloni pubblicitari, ascolti la radio e ogni sei o sette minuti senti un messaggio pubblicitario, guardi la televisione e ogni tot arriva un consiglio per gli acquisti, navighi sul web e su qualunque sito approdi trovi popup...

Leggi tutto

Regressione culturale a furor di web

Questo post nasce da una riflessione portata avanti in questi giorni con Giannicola De Antoniis, in cui si parlava della lezione di Popper: la televisione crea bisogni fittizi, distrugge le diversità, svuota di significato culture centenarie; e, sul lungo periodo, questo impoverimento intellettuale dello spettatore può avere un effetto grave...

Leggi tutto

Il mondo dopo il wi-fi

(Articolo apparso per la prima volta su cloudsindustry.com il 24 agosto 2018, con il titolo Il mondo dopo il Wi-Fi) Ormai non ci facciamo neanche più caso, eppure qualcosa come sedici anni fa (anno più, anno meno) ci facevi caso eccome. Sentivi un leggerissimo ronzio nelle orecchie e sapevi che...

Leggi tutto

Creatività libera e sfrenata, creatività senza controllo

«Odio i creativi». Queste sono tre delle otto parole con cui Giannicola De Antoniis, un superbo business coach con cui ho il piacere di collaborare, si è presentato a me, tendendomi la mano, il giorno che ci siamo conosciuti. Le altre cinque sono state: ciao, piacere, sono, Giannicola, e. «Ciao,...

Leggi tutto

Visionari e sognatori diurni

Da adolescente avevo la fissa per Edgar Allan Poe. È una fase di passaggio, come l’acne – alla fine va via, ma può lasciarti qualche piccolo ricordo sulla faccia. E così è successo a me con il buon vecchio Poe. Alla fine, crescendo, ho ridimensionato il mito, l’ho portato sulla...

Leggi tutto

Popup e popcorn

Hai mai cliccato qui con il tuo mouse? Lo farai. Era questa la frase che appariva sul primo banner pubblicitario della storia del web, il 27 ottobre 1994. Il 44% degli utenti che lo visualizzarono ci cliccò sopra, ottenendo un successo notevole. Pensa che oggi invece la media di click...

Leggi tutto

Il copywriter ti aiuta a domare le parole

Il copywriter ha il compito di trasformare in parole le volontà del cliente, le sue strategie, le sue idee. È in grado di adattare il proprio tono e il proprio stile in base al medium che dovrà ospitarlo. (Articolo apparso per la prima volta su cloudsindustry.com il 9 marzo 2018,...

Leggi tutto

Della noia, della pigrizia, degli e-commerce e del futuro

L’e-commerce rappresenta il futuro dello shopping. Rifiutarlo è come festeggiare un capodanno senza orologio. (Articolo apparso per la prima volta su cloudsindustry.com il 23 marzo 2018, con il titolo Della noia, della pigrizia, degli e-commerce e del futuro) A dirla tutta, non so bene perché mi torni in mente proprio...

Leggi tutto

Lo spirito del tempo è tuo contemporaneo e usa i social

Ci piaccia o non ci piaccia, i social rappresentano ancora il presente della comunicazione e sono parte integrante della nostra vita. Continuare ad allontanarli dalla nostra vita è come giocare a nascondino in una stanza vuota. (Articolo apparso per la prima volta su cloudsindustry.com il 29 marzo 2019, con il...

Leggi tutto